venerdì 11 agosto 2017



E’ una notizia non ufficiale che abbiamo scovato direttamente dal timetable dell’Aeroporto “Ben Gurion” di Tel Aviv. Sembra infatti che non più Arkìa, ma l’italiana Neos Air opererà 3 voli tra Tel Aviv e l’Aeroporto di Comiso dai primi a metà Ottobre 2017. Il primo volo è previsto per il 4 Ottobre, mentre i successivi sono previsti per il 9 e il 14 Ottobre. Probabilmente l’aeromobile scelto sarà un B737-800. Di seguito i dati più specifici dei voli.





martedì 1 agosto 2017



Ogni fine mese noi di FlyComiso ci impegnamo a fornire ai nostri attenti lettori i risultati del mese appena trascorso. Lo facciamo in modo non ufficiale ed esponendo numeri frutto esclusivo di nostri studi che nulla hanno a che fare con Soaco e con i dati ufficiali che però, non appena pubblicati da Assaeroporti, verranno eventualmente corretti ed aggiornati. Intanto però con un pizzico di orgoglio possiamo affermare che Luglio 2017 ha registrato quasi 51 mila passeggeri, più precisamente 50956 in 31 giorni. Ricordiamo altresì che Luglio 2016 ha registrato invece 47233 passeggeri, di cui circa 39429 di linea e circa 7350 charter. Nel 2017 quindi è evidente un aumento dei passeggeri charter ma come anche di linea. Precisiamo fin da subito, comunque, che i tassi di riempimento della maggior parte di voli, come vedrete fra poco, segneranno il segno meno, ma la ragione è presto detta: il paragone è fatto con il mese scorso di Giugno che contava 30 giorni, quindi molti voli con posti in meno ma LF più alto. Nonostante tutto, dalla sua apertura, Comiso Airport non ha mai registrato un traffico cosi elevato di utenti in un solo mese. Il computo totale quindi da Gennaio a Luglio 2017 sale quindi a 254000 passeggeri. Ecco invece i dati più approfonditi rotta per rotta:


ROMA FCO: grandi soddisfazioni grazie agli oltre 6300 passeggeri e LF: 93%, in aumento del 2% rispetto al mese di Giugno scorso. 

MILANO MXP: circa 10780 passeggeri hanno volato tra Comiso e Milano Malpensa quotidianamente con Ryanair. Il LF registrato è pertanto del 92% in calo, per i motivi sopra spiegati, del 2%.

PISA: tra le nazionali e ancor meglio, tra le rotte (Roma) operate 4 volte a settimana, è quella con il LF maggiore. Sono infatti stati oltre 6460 i passeggeri che hanno volato su questa direttrice registrando un tasso di riempimento del 95% in calo dell’1% rispetto a Giugno. 




LONDRA STN: sono stati circa 3009 con un LF: 88% in calo del 4% rispetto a Giugno, i passeggeri cha hanno volato su questa direttrice. Come sempre, e come vale per tutti gli altri dati, sarà nostra cura comunicare eventuali correzioni non appena l’ente inglese (CAA) preposto al controllo dei dati di traffico, rilascerà i dati ufficiali. 

BRUXELLES CRL: circa 3200 passeggeri hanno volato da/per Charleroi. Il LF ammonta al 94% con un aumento del 4% rispetto a Giugno scorso. 

FRANCOFORTE HHN: migliore in assoluto tra tutte le rotte operate a Comiso. Sono infatti stati circa 3250 con LF: 96% in calo dell’1% rispetto a Giugno. 

DUSSELDORF NRN: seconda rotta tedesca operata da Comiso da Ryanair, ha registrato oltre 3000 passeggeri con LF: 88.

DUBLINO: I passeggeri sono stati 2980 con LF: 88%, in aumento rispetto a Giugno dell’8%. 

Pochi ed incerti sono i dati a nostra disposizione relativi ad Alitalia. Considerando tuttavia un ottimo LF, i passeggeri dovrebbero aver superato il migliaio con ottimi LF. 



venerdì 14 luglio 2017

E' stato emanato oggi da parte degli organi di stampa ufficiali un comunicato dei vertici So.A.Co Giorgio Cappello (A.D) e Silvio Meli (Presidente) relativo all'approvazione del Piano Industriale, fondamentale per una visione futura dell'aeroporto. Con esso i vertici Soaco hanno tenuto a precisare il fondamentale supporto da parte dei soci di maggioranza e minoranza e che, come leggerete più avanti nel comunicato ufficiale che vi riportiamo per intero, verrà presto emanato un nuovo maxibando di 7 milioni di euro che verranno utilizzati per l'aumento, la creazione di nuove rotte di linea e charter. Buona lettura.

COMISO (RG), 13 luglio 2017 – SOACO comunica che, nel corso dell’ultima assemblea dei soci, sono stati approvati il Piano Industriale 2017-2020 - redatto dal nuovo management insediatosi nel febbraio scorso - e il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016, che si chiude con una perdita di 2.910.405 milioni di euro. Risultati che, per l’Aeroporto di Comiso – struttura nata nel 2013 e che nel 2016 è ancora cresciuta arrivando a 450 mila passeggeri - si ripresenteranno anche nell’esercizio 2017 prima di un miglioramento previsto, sulla base di questo piano industriale, a partire dal secondo trimestre 2018. Nel dettaglio, sono due gli scenari del piano industriale ipotizzati dal management guidato dall’AD Giorgio Cappello. Uno di base, considerando tassi di crescita annuali in linea con quelli registrati, prevede l’ampliamento di volumi di traffico passeggeri con l’attivazione di nuove rotte e linee charter per arrivare al 2020 con 875mila utenti l’anno. Insieme al progressivo innalzamento dei ricavi per passeggero (a partire dal 2018), è prevista una iniezione di liquidità da parte dei soci per fronteggiare le esigenze patrimoniali. Uno scenario migliorativo e ottimale, che come il primo tiene conto del supporto commerciale dell’azionista di maggioranza, - SAC (Società Aeroporto Catania) tramite Intersac con il 65% delle quote (i restanti 35% sono del Comune di Comiso) - prevede ancora l'iniezione di liquidità da parte dei soci, contratti strategici con i vettori per ottenere due aeromobili di base nello scalo ibleo con collegamento giornaliero su Roma e Milano, varie rotte nazionali e internazionali e potenziamento dei charter e infine ulteriori iniziative nella direzione dell'ottimizzazione dei costi di gestione di Soaco. “In entrambi gli scenari – chiarisce il Presidente di SOACO, Silvio Meli, in carica dallo scorso mese di giugno – è previsto l’impiego di circa 7 milioni di euro di fondi pubblici (Regione Sicilia L.R. 24 art.11/2016 – Fondi Ex Insicem del Libero Consorzio Comunale di Ragusa – CCIAA Ragusa – Comune di Ragusa) attraverso un maxibando della durata di tre anni destinato alle compagnie aeree e finalizzato all’incremento dei flussi turistici nell’area di riferimento dell’Aeroporto di Comiso nel triennio 2018-2020. Siamo comunque soddisfatti di questo progetto di sviluppo, punto di partenza per nuove e mirate strategie di sviluppo per l’intero territorio”. Da parte sua, l’Amministratore Delegato, Giorgio Cappello, sottolinea come quello approvato dai soci SOACO sia un piano industriale “credibile, realistico e attuabile”. E spiega: “In questi 160 giorni di gestione abbiamo studiato l’azienda e messo in piedi una strategia di sviluppo che, garantendo la necessaria continuità aziendale, mantenesse le rotte esistenti e l’ipotesi di sviluppo a partire dal 2018. L’approvazione dei soci, al termine di un’attenta analisi, ci sostiene e ci incoraggia nella sfida a supporto del territorio. Abbiamo dimostrato che, senza ulteriori investimenti in infrastrutture, e ottimizzando i costi fissi di gestione, possiamo passare dai 450mila passeggeri l’anno (il cui costo pesa come un macigno sul bilancio) fino a 1 milione. Confermiamo infine l’interesse di Soaco nel settore cargo attivando qualsiasi iniziativa a sostegno dei privati e fornendo il supporto operativo e amministrativo necessario per sviluppare un settore strategico dell’aviazione commerciale. Fondamentale, in questa direzione, il supporto del territorio in termini di contribuzione economica senza il quale non si raggiungerebbe l’auspicato pareggio di bilancio. L’aeroporto crea sviluppo al territorio, ma questo deve restituire all’aeroporto”.

domenica 9 luglio 2017

Come ogni anno e in ogni occasione davvero significativa, la low cost irlandese capitanata da Michael O’leary ha già previsto dei voli aggiuntivi per il periodo natalizio. In realtà ai più attenti non sarà sfuggito che per la maggior parte non si tratta di aumenti di frequenze, ma semplicemente di spostamenti di alcuni voli, che adesso vedremo in dettaglio, da un giorno all’altro mantenendo quindi la frequenza di base, mentre davvero minimi sono stati gli aumenti reali. In ogni caso, per il momento i voli che hanno subito queste modifiche sono soltanto gli internazionali da/per Bruxelles CRL e Francoforte HHN, considerando che i voli da/per Londra STN, Dusseldorf NRN e Dublino essendo stagionali termineranno tra fine Ottobre e Novembre.
BRUXELLES CRL: volo aggiuntivo il Mercoledì 20 Dicembre 2017. Il volo del 25 Dicembre sarà invece operato Mercoledì 27 Dicembre. A Gennaio invece un volo aggiuntivo solo Mercoledì 3 Gennaio 2018. In totale solo 2 voli realmente aggiunti in più.
FRANCOFORTE HHN: questa tratta ha subito al momento i maggiori aumenti. I giorni interessati sono il Lunedì 18 Dicembre. Voli invece spostati, come detto per Bruxelles, Venerdì 22 e 29 Dicembre che compensano i voli che non saranno operati il 24 e il 31 Dicembre. A Gennaio invece tre voli in più Lunedì 1 Gennaio, Venerdì 5 Gennaio e Lunedì 8 Gennaio. In totale 4 voli in più tra Dicembre e Gennaio.
Vi comunicheremo ulteriori aggiornamenti non appena la compagnia aggiornerà il proprio sito.


sabato 1 luglio 2017



Come ogni fine mese, da quasi 4 anni, noi di FlyComiso siamo orgogliosi di esporvi i dati statistici relativi al mese appena trascorso. Come sempre, precisiamo che tali numeri non hanno nulla a che vedere con So.A.Co in quanto frutto di nostri studi e che pertanto provvederemo a correggere non appena Assaeroporti pubblicherà i dati ufficiali di traffico. Dopo questa dovuta precisazione iniziamo subito col dire che Giugno 2017 ha registrato oltre 44120 passeggeri, cioè quasi 4 mila passeggeri in più rispetto a Maggio 2017 e circa 700 passeggeri in più rispetto Giugno 2016. Oltre ai voli charter che hanno fruttato circa 5600 passeggeri, ma come sempre, su questo dato non c’è certezza, è sicuramente anche grazie all’inizio delle operazioni Alitalia da/per Milano Linate e Ryanair da/per Dublino, che  si è potuto raggiungere questo risultato. Ma andando ad analizzare tutti i dati rotta per rotta, questo è quello che abbiamo notato:

ROMA FCO: rotta quadrisettimanale in crescita rispetto a Maggio 2017. Ha infatti registrato oltre 5800 passeggeri con un LF: 91%, in aumento dell’1%. Ricordiamo che grazie all’inizio dei “voli in connessione” di Ryanair, è già possibile, acquistando un unico biglietto, volare direttamente da Comiso a Barcellona El Prat (Spagna). 

MILANO MXP: una rotta con frequenza giornaliera a Comiso. Abbiamo già scritto sul numero dei voli arrivati o partiti in sold out, ma ora, a fine mese, possiamo darvi il totale dei passeggeri che ammonta dunque a circa 10600 con un LF: 94% stabile rispetto a Maggio anche se il numero assoluto di passeggeri è inferiore visto che Maggio è di 31 giorni. 

PISA:  seconda  rotta internazionale ad avere frequenza quadrisettimanale, come Roma FCO. Ha registrato circa 6140 passeggeri e LF: 96%, in crescita rispetto a Maggio del 2%.

LONDRA STN: sono stati 3143 i passeggeri che hanno volato da/per Londra registrando un LF: 92% in aumento del 9% rispetto a Maggio. Non sono ancora stati pubblicati i dati di traffico, da parte della CAA britannica relativi al mese di Maggio quindi un confronto potrebbe non essere estremamente preciso nonostante la crescita sia più che evidente. In ogni caso, come sempre, correggeremo il dato non appena saremo in possesso dei dati ufficiali.


BRUXELLES CRL:  rotta bisettimanale che ha registrato circa 3070 passeggeri con LF: 90%, in calo del 4% rispetto a Maggio scorso.

FRANCOFORTE HHN: la tedesca con migliore riempimento da un paio d’anni a questa parte. Ha infatti registrato oltre 3300 passeggeri con LF: 97%, in calo del 3% rispetto a Maggio.

DUSSELDORF NRN: seconda rotta tedesca con frequenza bi-settimanale e stagionale che sta segnando un successo dopo l’altro. Sono infatti stati circa 3180  i passeggeri su questa tratta con LF: 94%, in crescita rispetto a Maggio dell’1%. 

DUBLINO: partita ai primi di Giugno ha subito messo le carte in chiaro anche se può certamente fare di meglio. Sono stati circa 2420 i passeggeri che hanno volato da/per Dublino registrando un LF:80% che è un ottimo numero considerando che il volo è iniziato da appena un mese. Vedremo durante il mese di Luglio.