giovedì 7 agosto 2014



Oggi è il primo anniversario da quando a Comiso Airport è atterrato il primo volo di linea targato Ryanair. Il volo in questione era il Roma Ciampino – Comiso. È già passato un anno e sembra davvero un’eternità. È nitido nella mente di tutti quelli che hanno sperato di avere un aeroporto in questo lembo di Sicilia quel fatidico giorno. L’aerostazione era piena e l’attesa era carica di emozione e gioia. Tutti attaccati a quel vetro nella sala superiore ad attendere che un ”bestione”  del cielo toccasse la nostra amata terra. Anche fuori non c’erano più posti in prima fila. Gli edifici dell’ex base americana erano invasi dai tanti curiosi e la strada che collega l’aeroporto alla città di Comiso era zeppa di auto parcheggiate. Tutti lì ad aspettare di vedere con i propri occhi che l’aeroporto funzionasse davvero.  L’iter per arrivare a quel giorno è stato lungo, tortuoso e pieno di ostacoli. Come non ricordare i tanti avvenimenti positivi e negativi che hanno contraddistinto gli anni precedenti all’apertura. La posa della prima pietra, la costruzione dell’aerostazione, il volo di stato nella prima inaugurazione fino a quel famoso 8 novembre 2012 quando finalmente venne firmata a Roma la convenzione con l’ENAC per l’apertura. Insomma non basterebbe un libro intero per raccontare tutti gli avvenimenti che gravitano intorno allo scalo ibleo. 
Ma nonostante tutto quel  7 agosto di un anno fa ha segnato, per tutti quelli che hanno lottato e creduto in questo piccolo sogno, una bella vittoria. Oggi l’aeroporto di Comiso è una realtà ad occhi aperti. Vedere volare aerei nei nostri cieli ci riempie il cuore di gioia e ci fa sperare in un futuro ancora più ricco e prospero per la nostra terra che negli anni è stata martoriata e dimenticata da tutti. Le strade, le ferrovie e i canali di comunicazioni che abbiamo non ci hanno mai reso giustizia e non ci hanno aiutato a crescere ed “uscire fuori dal guscio”. L’aeroporto ibleo è un’opportunità, anzi una grande opportunità per tutti noi. Con questo non vogliamo affermare che sia la panacea di tutti i mali, ce ne guarderemmo bene nel dirlo, ma ci permette di conoscere e farci conoscere dal mondo. È come un piccolo raggio di sole che entra nella stanza attraverso le fessure e ci permette finalmente di vedere quello che prima era quasi invisibile. Forse quanto scritto può sembrare troppo romantico e filosofico ma la realtà delle cose ci porta a dire questo e tanto altro.
Perché un anno fa a Comiso non è atterrato solo un aereo ma è anche arrivata un’opportunità per questo popolo, questo popolo caparbio, tenace e generoso che ha creduto e sempre crederà e lotterà per la propria crescita.
Un anno fa eravamo tutti li. Chi di presenza, chi con la mente, chi col cuore ma eravamo lì. Testimoni di un piccolo sogno che è  divenuto realtà.
Buon anniversario Comiso Airport! Per gli anni a venire sempre pieni di emozioni, di gioie e…..di voli!



Il primo volo di linea Ryanair a Comiso






0 commenti:

Posta un commento