martedì 25 novembre 2014


In questi ultimi giorni tante sono state le novità per l'Aeroporto di Comiso. La più importante è sicuramente l'arrivo della compagnia Fly Hermes che coprirà due importanti rotte: Torino e Malta. La vendita dei biglietti sta andando molto bene e questo fa ben sperare nella riuscita di queste tratte. La già consolidata Ryanair invece continua a regalare grosse soddisfazioni. Bruxelles Charleroi e Francoforte Hahn sono le punte di diamante viaggiando con tassi di riempimento straordinari e in particolare la rotta verso l'aeroporto belga, durante il mese di Novembre, ha segnato il tutto esaurito regalando l'ottavo sold out consecutivo. Anche Pisa viaggia con una percentuale di riempimento molto alta e così anche Roma. Nel futuro dello scalo Kasmeneo ruotano tante informazioni che se venissero confermate aumenterebbero l'offerta che viene proposta ai viaggiatori che decidono di partire dallo scalo ibleo. Potrebbe essere riproposta la rotta verso Tunisi già da Aprile. Questo risulterebbe essere frutto di una passata esperienza florida che ha segnato l'interesse per la Tunisia. Potrebbe essere riproposto con la formula del volo di linea charterizzato che consente a normali passeggeri di acquistare soltanto il volo oltre che la classica formula volo più soggiono dei tour operator. Anche Transavia ha mostrato interesse per questo lembo di Sicilia e potrebbe riservarci delle splendide novità. Ipotizziamo infatti un volo di linea per Parigi Orly che quest'estate ha convinto, anche se in formula charter, la stessa compagnia a guardare Comiso come una meta stagionale redditizia. Poi si aspetta sempre la compagnia irlandese che d'altro canto non ha ancora svelato le sue carte per la summer proprio da Comiso. Tolto il Kaunas, ci si aspetta un'altra importante rotta o anche più di una oltre l'apprezzatissimo Dublino. E poi ci si aspetta anche qualche altra novità da parte di qualche altro vettore che guarda Comiso con curiosità. Non dimentichiamoci poi della stessa Fly Hermes che ha scommesso sullo scalo ibleo e che qualora ottenesse risultati positivi, cosa che noi auspichiamo, potrebbe implementare la sua offerta verso nuove destinazioni. Alitalia, invece, per adesso sembra aver diminuito la frequenza del Milano Linate da tre a due e questo si pensa possa essere una strategia dettata dagli arabi di Etihad che guardano maggiormente oltre i confini italiani piuttosto che al network nazionale. Tuttavia, non è escluso nessun colpo di scena. E intanto cosa vogliono i viaggiatori da Comiso? Bologna e Verona, su tutte, ma anche una migliore offerta per Milano e qualche meta internazionale tra cui la Polonia, la Spagna e i paesi scandinavi. Insomma che qualcosa bolla in pentola è ormai chiaro. Adesso attendiamo ulteriori sviluppi delle trattative che Soaco sta intavolando proprio in questi giorni. C'è un territorio che chiede a gran voce nuove rotte perché desideroso di partire proprio da Comiso. Oggi l'aeroporto ibleo rappresenta davvero una valida alternativa per chi decide di prendere l'aereo in un bacino d'utenza che via via sta sempre più crescendo.


1 commento: