lunedì 1 dicembre 2014



Divenuta ormai consuetudine di Fly Comiso, ecco di seguito i risultati portati a casa dall’Aeroporto di Comiso relativi al mese di Novembre 2014. Ricordiamo che questi dati statistici sono frutto di studi di Fly Comiso e che nulla hanno a che vedere con So.A.Co.
Il mese di Novembre si è chiuso con un flusso di passeggeri pari a 27100, cioè circa 9 mila in meno rispetto al mese di Ottobre 2014. Registrato questo calo dovuto in primo luogo alla fine dei voli estivi da/per Dublino e Kaunas e soprattutto alla fine dei voli charter organizzati per la summer 2014, riteniamo che l’anomalia numerica sia del mese di Ottobre, che ha visto transitare oltre 36600 passeggeri, piuttosto che del mese di Novembre che, nonostante il calo previsto, non ha deluso le aspettative. Analizzando più nel dettaglio, vedremo che tutte le rotte, ad eccezione della Roma Ciampino hanno subito un calo di passeggeri non indifferente nonostante alcune, come la Bruxelles CRL abbia registrato per tutto il mese di Novembre sold out in uscita. Importante è tenere conto anche del fenomeno, purtroppo, sempre presente dei continui sbarchi di immigrati sulle coste siciliane che hanno reso indispensabile l’arrivo di ben 16 voli umanitari durante il solo mese di Novembre. 
La rotta da/per Roma Ciampino, dunque, è l’unica, come pocanzi detto, che ha visto un aumento dei passeggeri tra tutte le altre, chiudendo il mese di Novembre con 8580 passeggeri e un LF (tasso di riempimento voli) del 76% con circa 320 passeggeri in più rispetto al mese di Ottobre 2014. La seconda rotta nazionale è quella da/per Pisa che ha chiuso il mese di Novembre con 5820 e un LF: 91% con circa 380 passeggeri in meno rispetto al mese di Ottobre. L’ultima delle nazionali è la tanto criticata rotta da/per Milano. Criticata perché come si evince dallo stesso sito Alitalia, a partire dall’estate 2015, indipendentemente dall’evento mondiale più atteso degli ultimi anni, l’Expo 2015 di Milano e in barba alla voglia di volare da nord a sud soprattutto durante il periodo estivo, per scelte definite “commerciali", Alitalia ha ben pensato di ridurre le frequenze settimanali passando da tre attuali (Martedì, Venerdì e Domenica) a due (Sabato e Domenica) anche se il volo della domenica sarà operato con aerei più grossi del calibro degli Airbus 319-320-321. Come le altre anche la rotta per Milano ha chiuso in difetto rispetto allo strabiliante mese di Ottobre. Per quanto riguarda le estere, tutte operate dalla irlandese Ryanair, tutte hanno registrato un calo, ma sono rimaste assolutamente soddisfacenti. La rotta più trafficata in assoluto storicamente è la Bruxelles Charleroi che ha visto transitare ben 2791 passeggeri, con un LF: 92%, ma comunque in calo rispetto ad Ottobre di circa 400 utenti. La seconda rotta internazionale più trafficata è senza dubbio la Francoforte Hahn, che è stata utilizzata da 2790 utenti con un LF: 91% molto simile nel complesso a quello della Bruxelles CRL. In calo anche la rotta da/per Londra Stansted che ha chiuso Novembre con 2446 passeggeri, un LF: 81% e un calo di circa 530 passeggeri rispetto ad Ottobre. 
Ricordiamo inoltre che a partire dal 15 Dicembre 2014 partiranno i voli targati Fly Hermes, la compagnia italo-maltese, che credendo nell’aeroscalo kasmeneo ha deciso di investire aprendo due nuove rotte, già in vendita su www.flyhermes.com, da/per Torino e Malta che saranno operate tutti i giorni tranne il Sabato. In attesa dell’inizio delle operazioni Fly Hermes non possiamo che augurare alla nuova compagnia di ottenere ottimi risultati.



0 commenti:

Posta un commento