domenica 16 agosto 2015

Dal giorno del primo volo Ryanair arrivato a Comiso Airport da Roma Ciampino, cioè il 7 Agosto 2013, sono transitati dall’aeroporto kasmeneo oltre 610 mila passeggeri. Nei primi mesi di operatività, che non coincidono con quelli dell’apertura dell’aerostazione, avvenuta nel Maggio 2013, i passeggeri transitati sono stati circa 60 mila. Il 2014 è stato l’anno con il più alto tasso di crescita registrando al 31 Dicembre 2014 oltre 328 mila passeggeri che sommati agli oltre 210 mila già transitati nel 2015 fino ad oggi, consentono all’Aeroporto di Comiso di superare il mezzo milione di passeggeri e di viaggiare verso il milione. Certo, l’ideale sarebbe stato raggiungere i 6-700 mila
passeggeri già nel 2015 e, a dire il vero, ci avevamo creduto un po’ tutti a Febbraio, quando furono annunciati i finanziamenti da parte della Provincia Regionale di Ragusa pari a 1.6 milioni di euro.  Fu stilato un bando che,  a seguito di evidenti criticità, andò deserto ed ancora oggi attendiamo la pubblicazione di un nuovo bando da parte di So.A.Co con i miglioramenti che dovrebbero permettere alle compagnie già precedentemente interessate, di concretizzare l’interesse con la partecipazione al bando stesso. Con quei finanziamenti si sarebbero dovute aprire ben 6 rotte, tre nazionali (Torino, Bologna e Venezia) e tre internazionali (un aeroporto a scelta della compagnia tra Spagna, Francia e Germania ad esclusione di Hahn già servita da Ryanair). Le offerte del futuro bando molto probabilmente cambieranno visto che una delle criticità evidenziate dalla UE è stata proprio la concorrenza fatta a Catania nel caso in cui fosse stata aperta una rotta già presente anche a Catania scalo quest’ultimo, che gode di un ventaglio di rotte estremamente elevato e quindi pare poco chiaro quale possano essere le rotte da aprire senza entrare in concorrenza con Catania. In ogni caso, passate le ferie estive ed il ferragosto, ci auguriamo che l’estrema apparente calma che si è abbattuta sull’aeroporto di Comiso possa lasciar spazio a grandi novità e movimenti dei quali c’è assoluta necessità. 


0 commenti:

Posta un commento