venerdì 29 gennaio 2016

Si è svolta stamattina la conferenza stampa presso l’Aeroporto di Comiso di presentazione dei nuovi voli che in estate e fino a Settembre collegheranno Parma e Bergamo a Comiso tramite la compagnia MistralAir. Alla conferenza hanno preso parte i dirigenti di Tourgest Toti Porretto e Lilli Porretto, per Soaco era presente il Presidente Rosario Dibennardo, per Sogeap (Società aeroporto di Parma) c’era Gianfranco Bianchi ed infine, per il Comune di Comiso era presente il Sindaco Filippo Spataro. 

Dopo una breve introduzione del Presidente Dibennardo che ha illustrato per lo più gli ottimi risultati in termini statistici dell’Aeroporto di Comiso, confermati dal report di Assaeroporti il quale ha decretato che a Dicembre proprio lo scalo ibleo ha avuto la crescita più alta in Italia tra gli scali con meno di un milione di passeggeri, è stata data parola al Sindaco Spataro che ha espresso forte compiacimento per il lavoro svolto dall’attuale managment Soaco e ha vantato la possibilità di poter essere collegati sia con Parma che con Bergamo grazie ai voli organizzati da Tourgest con MistralAir. 
In terza battuta è intervenuta Lilli Porretto, AD di Tourgest, che con grande motivazione ha spiegato i motivi di questa scommessa ai presenti rassicurando anche che, avvalendosi di MistralAir, che possiede numerosi aerei in flotta, il rischio di inconveniente sarà certamente dimezzato.

Questo non vuol dire che in caso di disagio, in pochi minuti verranno risolti tutti i problemi, ma che certo in tempi ragionevoli si riuscirà a fare molto e bene. Lilli Porretto ha anche spiegato che i collegamenti con Parma e quindi Bergamo saranno operati una volta a settimana ma se i riempimenti e quindi la richiesta sarà superiore alle aspettative non solo i voli potranno essere protratti anche oltre Settembre, ma anche potranno subire un incremento passando per esempio a due frequenze settimanali. Successivamente è intervenuto anche Gianfranco Bianchi per l'Aeroporto di Parma, spiegando di essere profondamente soddisfatto per la collaborazione, già decennale, con Tourgest che ha portato risultati straordinari allo scalo di Parma e di sperare nello stesso risultato anche per Comiso soprattutto visto il periodo, non dei migliori che Parma vive anche a causa della mostruosa concorrenza del vicino scalo di Bologna. Prende infine parola Toti Porretto, direttore Marketing di Tourgest che amplifica ancora l’entità della scommessa certo che il territorio farà la sua parte. Prima di concludere si è dato spazio alle domande dei giornalisti e tra le tante, quella sull’abbandono di Ryanair della rotta da/per Roma FCO a partire da Aprile è stata la più gettonata. La risposta è stata secca da parte del Presidente Dibennardo: Ryanair non ha comunicato nulla di ufficiale e quindi per quello che ne possono sapere, magari domani la compagnia può rimettere i voli in vendita. Paradossale, ma può accadere. Nonostante questo, non Dibennardo non ha lasciato scampo a dubbi: se Ryanair confermerà, cosi come sta già facendo, la riduzione da 7 a 4 voli a settimana per Roma, nei giorni in cui mancherà verrà rimpiazzata. Alla fine, fatti i saluti e ringraziato i presenti, noi di FlyComiso abbiamo incrociato sia il Sindaco che con estrema gentilezza si è fermato ai nostri microfoni e ci ha ringraziati per il ruolo svolto anche in ambito provinciale e per il territorio tutto lasciandoci davvero soddisfatti per questo riconoscimento. Riconoscimento che è arrivato pochi minuti dopo da Dibennardo che ha rimarcato ancora il lavoro silenzioso del CDA Soaco che, sebbene senza grandi proclami, che poi magari non sono seguiti da fatti, alla fine porta dei risultati a casa e il nuovo volo Ryanair per Dusseldorf, la rotta low cost per Milano Malpensa e adesso i nuovi voli per Parma e Bergamo, ne sono la prova. Infine ha chiaramente lasciato intendere che molto presto potrebbero esserci delle novità importanti anche per quanto riguarda l’approvazione del Piano Aeroporti entro il quale Comiso è già stato inserito. L’ultimo aggiornamento deriva dalla stessa Lilli Porretto che ad esplicita domanda su una possibile nuova rotta, ha spiegato che “a loro piace molto la zona nord-occidentale dell’Italia”. Nessun nome, nessuna certezza, ma siamo sicuri che Tourgest ha le migliori intenzioni e che se i voli andranno bene, porteranno grandi risultati anche all’aeroporto di Comiso. 




0 commenti:

Posta un commento