domenica 17 gennaio 2016

E’ già dal lontano Ottobre 2015 che noi di FlyComiso abbiamo lanciato un allarme rimasto a lungo inascoltato, relativo alla diminuzione delle frequenze della rotta da/per Roma Fiumicino da parte di Ryanair
E’ di qualche giorno fa un articolo di stampa in cui i vertici Soaco spiegavano che ufficialmente la compagnia irlandese non ha comunicato tale riduzione. Riduzione che però è assolutamente evidente agli occhi di chiunque andando sul sito della stessa compagnia e cercando i voli da fine Marzo in poi. Infatti sarà dal 29 Marzo che Roma perderà 3 frequenze settimanali, passando da 7 voli a settimana a 4 voli. Una follia bella e buona visto che Roma, insieme a Milano Malpensa da Dicembre, è la rotta giornaliera con il più alto tasso di riempimento. Non si spiega pertanto il motivo di tale riduzione visto che i passeggeri non mancano né in uscita né in entrata. A che gioco sta giocando Ryanair? Non ci è dato saperlo, ma una idea ce la siamo fatta e, probabilmente, anche voi. Ci sono però delle domande che purtroppo per ora non trovano risposte: data per scontata ed ufficiale ormai la riduzione dei voli su Roma da parte di Ryanair, perché nessun’altra compagnia è pronta a subentrare anche solo nei giorni in cui gli irlandesi non voleranno? E’ possibile che non esista nessuna compagnia interessata a una delle tratte più forti di Comiso? E’ mai possibile che Soaco debba incontrare qualunque tipo di difficoltà, ipotizziamo noi, prima di chiudere una rotta utile e a Catania si chiudano nuove rotte un giorno si e l’altro pure? Nel frattempo, Alitalia, sbeffeggiata a più non posso da una propaganda irlandese ai limiti dell’assurdo, riduce a due i voli su Milano Linate e, grazie alla concorrenza Ryanair su Milano Malpensa, abbatte i prezzi. Acquistando adesso anche per i primi di Febbraio tutti i voli in partenza da Comiso sono a 53 euro in tariffa “light” che però prevede il solo bagaglio a mano, e a 73 euro per i voli in partenza da Linate. L’augurio è che proprio Alitalia, che in passato ha già operato su Roma FCO da Comiso con ottimi risultati e percentuali di riempimento, ritorni sui suoi passi e compensi questa grave carenza che rischia di penalizzare in modo importante Comiso e tutto il territorio che sempre di più vorrebbe utilizzare l’aeroporto kasmeneo. 


.



0 commenti:

Posta un commento