venerdì 5 maggio 2017

PASSEGGERI MENSILI
Come ormai accade da quasi 4 anni, ogni primo del mese noi di FlyComiso siamo lieti di illustrarvi i frutti dei nostri studi sull’aeroporto di Comiso relativi ai dati di traffico. Questa volta con un leggero ritardo, di cui ci scusiamo in anticipo. Come appena detto, frutti dei nostri studi implica un certo tasso d’errore che come consuetudine, correggeremo non appena Assaeroporti, unica nostra fonte ufficiale di dati, provvederà a pubblicarli. Non esistono per noi altre fonti ufficiali. Fatta questa doverosa precisazione, possiamo affermare che il mese di Aprile 2017 ha chiuso in netto recupero rispetto ai mesi scorsi e se Marzo aveva già segnato un cambio di rotta in positivo, Aprile non solo ha confermato ma ha fatto di meglio recuperando quasi del tutto quel divario creatosi nei primi 3 mesi. I passeggeri di Aprile sono pertanto stati 37497, cioè neanche 2000 in meno rispetto allo stesso mese del 2016, portando il totale dall’inizio del 2017 a oltre 120 mila passeggeri. Ricordando che rispetto agli stessi mesi del 2016, il 2017 era partito col piede totalmente sbagliato segnando una perdita di oltre 10 mila passeggeri, Aprile e Marzo hanno dato una scossa assolutamente positiva. Varie sono le motivazioni: in primis la riapertura di due tratte estremamente redditizie operate da Ryanair e di natura stagionale quali Londra Stansted e Dusseldorf Weeze che da sole hanno fruttato, come vedremo fra poco, quasi 6 mila passeggeri in più che da Gennaio a Marzo erano mancati. Dal primo Aprile poi l’inizio dei voli charter ha aiutato ulteriormente anche se occorre fare due precisazioni: non essendo in possesso di dati precisi e ufficiali riguardo i voli charter, abbiamo ipotizzato un certo traffico per ogni volo che potrebbe aver causato un aumento dell’errore nel computo totale del mese, ma come detto, correggeremo tutto appena possibile. Ed inoltre, nonostante i charter avessero dato una spinta positiva, ad Aprile 2017 sono quantitativamente stati inferiori rispetto al 2016. Detto questo, andiamo a valutare rotta per rotta:

ROMA FCO: segna un recupero che vale il 10% rispetto a Marzo 2017. Sono stati infatti oltre 5500 i passeggeri che hanno volato da/per Roma con un LF: 91%.

MILANO MXP: registra oltre 10570 passeggeri con LF: 93%, in aumento del 4% rispetto a Marzo.

PISA: è la rotta di Comiso che ha reso di più in termini di LF che ha addirittura raggiunto il 100%. I passeggeri che hanno infatti volato da/per Pisa sono stati 6022 su un totale di 6048 posti.

TOP LOAD FACTOR
LONDRA STN: dati assolutamente incoraggianti su questa direttrice che registra oltre 2700 passeggeri con LF: 90%. Impossibile fare un paragone con Marzo scorso poiché i voli furono soltanto 2, ma a fine Maggio sarà interessante valutare una progressione o una regressione. Come al solito, visto che la CAA britannica, ente che al pari del nostro Assaeroporti, pubblica mensilmente i dati di traffico di tutti gli aeroporti del Regno Unito, saremo pronti a correggere questo dato non appena in possesso dei dati ufficiali.

BRUXELLES CRL: ottimi risultati ad Aprile per questa rotta che registra quindi oltre 2830 passeggeri con LF: 94%, in aumento del 5% rispetto a Marzo 2017.

FRANCOFORTE HHN: rotta internazionale regina in termini di passeggeri. Francoforte Hahn, esclusiva di Comiso (che vedrà una concorrenza su Francoforte sempre made Ryanair ma a Catania, senza temere confronto) ha registrato oltre 3370 passeggeri con un LF: 99%, in aumento del 2% rispetto a Marzo scorso. Meriterebbe senza alcun dubbio un aumento di frequenze.

DUSSELDORF NRN: ottimi numeri anche su questa seconda rotta tedesca che registra oltre 2780 passeggeri e un LF: 92%. Come per Londra, anche in questo caso non è possibile fare un confronto con Marzo poichéi voli furono soltanto due. Ne sapremo di più a fine Maggio.

Ricordiamo infine che da Giugno prossimo partiranno i voli Ryanair da/per Dublino e Alitalia da/per Milano Linate. Il 3 Maggio invece al via i voli (metà charter e metà di linea) di Thomas Cook da/per Birmingham, che approfondiremo in seguito.


0 commenti:

Posta un commento